Skip to content

Come Scegliere Conto Corrente per il Trading

Se avete deciso di dedicarvi al trading online sicuramente una delle prime decisioni che dovrete prendere riguarda quale conto aprire e l’operatore presso il quale aprirlo, vediamo quali sono i fattori che vi conviene considerare per operare la scelta migliore.

Tipo di prodotti
Su quale mercato volete fare trading? Vi interessano azioni,obbligazioni, CFD o Forex? Non tutti i broker fanno intermediazione su tutti i mercati, quindi l’ideale sarebbe di individuare prima il prodotto che vi interessa e poi trovare l’operatore presso cui aprire il conto.

Costi e commissioni
Se avete già un conto corrente online e il vostro Istituto di credito lo prevede, potete decidere di effettuare la conversione del vostro conto corrente associando un portafoglio titoli in modo da accedere al trading. Questo tipo di operazione può comportare spese più o meno onerose. Altro fatto che conviene considerare è il livello di commissioni richieste dall’operatore e il deposito minimo che occorre versare per aprire un conto presso di lui. Molti broker offrono promozioni per attirare nuovi clienti, in questi casi è d’obbligo valutare le condizioni del conto a promozione terminata.

Piattaforme
Quasi tutti gli operatori propongono sistemi che sono utilizzabili sia attraverso internet sia attraverso telefono o tablet. Valutate le opinioni di altri utenti che hanno utilizzato la medesima piattaforma per farvi un’idea delle performances e dell’usabilità. Non sempre il gran numero di funzionalità si accorda alla semplicità d’uso.

Assistenza e formazione
Soprattutto se siete alle prime armi può essere utile scegliere un operatore che metta a disposizione tutorial, guide, seminari per i neofiti e che fornisca un servizio di assistenza al trading e all’utilizzo della piattaforma, alcuni dispongono di chat che consentono di parlare con un operatore in tempo reale.

Servizi
Le opzioni che offrono i diversi broker possono essere molto differenti, occorre capire quali sono i servizi che interessano prima di decidere quale sia il conto che fa per noi.

Alcuni operatori consentono di usufruire del prestito titoli, inoltre vi è una grande variabilità in termini di leva, per cui se si intende avvalersi di questa funzionalità occorre informarsi su quale sia il margine di deposito minimo per l’acquisto dei diversi prodotti. Alcuni broker inoltre agiscono come sostituti d’imposta, anche questa può essere un servizio utile da tenere in considerazione.

Conto demo
La maggior parte degli operatori offrono un conto demo con cui esercitarsi a fare trading online. Questa è un’ottima possibilità per verificare l’usabilità della piattaforma e mettere alla prova le competenze in materia.