Skip to content

Come Raccontare la Storia di un Prodotto

Sostengo fortemente, che un blog aziendale sia un eccellente strumento con cui vendere senza vendere. I lettori amano ascoltare storie, scoprire nel mondo altre persone che hanno incontrato le loro stesse difficoltà e sapere come ne sono venute fuori.

Le classiche fredde e noiose lettere di vendita, sono ormai sepolte se non ve ne siete accorti!

Questo nuovo approccio di vendita, trova negli Stati Uniti un terreno molto fertile, forse perchè gli americani- soprattutto su Internet – hanno quel pizzico di pazzia e intraprendenza che noi italiani abbiamo perso.

Eppure il nostro, è popolo di navigatori che ha esportato cibo, moda, auto in tutto il mondo.

Spesso per scovare qualche case study interessante da studiare, inizio a girovagare per il Web.

Raccontate come è nato il vostro prodotto

Questa mattina, quasi per caso ho scoperto il sito di PenAgain azienda di Atlanta specializzata nella creazione di penne ergonomiche.

Il sito ufficiale, punta a raccontare la storia del prodotto e di come sia nata l’idea.

L’idea di creare la PenAgain nasce circa 20 anni. Il design originale emerse nel 1987, mentre il creatore era ancora un adolescente.

Un giorno Colin Roche si è trovato costretto a trascorrere un lungo pomeriggio di studio presso il campus scuola, come punizione per aver fatto troppe volte tardi in classe.

Quella volta, gli venne concessa soltanto una breve pausa per prendere un po’ d’aria fuori l’edificio scolastico.

Il parcheggio della scuola ospitava un mercato delle pulci. Colin osservò attentamente la merce esposta, cercando di impegnare la sua mente lontana dalla noia della scuola.

Raccolse un giocattolo flessibile a forma di penna.

Tornato in aula, diede al giocattolo una forma elicoidale in modo da poter scrivere in maniera più comoda. In quell’occasione, Colin ebbe la sua prima visione della “nuova penna”.

Corse a casa, andando subito da suo padre, un saldatore, in modo da fare qualche aggiustamento. Dopo aver trascorso la serata nel garage del padre, Colin realizzò quello che fu il primo prototipo funzionante di PenAgain.

Un altro pomeriggio, 10 anni più tardi, Colin telefonò e svegliò dal sonno un suo amico: «Ho appena avuto un sogno…il sogno della penna, di nuovo!».

Iniziò a lavorare ancora una volta al suo sogno. La PenAgain sarebbe diventata una realtà.

Collaborò con Bobby Ronsse, un ex partner commerciale dei tempi del college ed esperto di macchine ad alta tecnologia.

Con l’aiuto di diversi partner interessati, svilupparono il prodotto in modo da metterlo in produzione. Ora la PenAgain è finalmente in commercio.

Anche se il viaggio è stato lungo, pensiamo sia davvero valsa la pena aspettare!

L’azienda gestisce anche un blog aziendale, ma pecca su una serie di punti, tra cui la scarsa frequenza di pubblicazioni. Resta comunque interessante il modo con cui presentano il loro prodotto rivoluzionario: raccontando una storia.

Nel sito, naturalmente c’è anche una sezione dove si approfondiscono i benfici riscontrabili utilizzando i modelli di penna proposti:

Questo è soltanto uno dei tanti modo con cui presentare un prodotto. In questo caso:

l’azienda vende un sogno e non un oggetto qualunque
parla dei problemi che ogni giorno riscontrano le persone che passano molto tempo a scrivere con una penna
Sul Web ci sono ancora troppe aziende che vendono in maniera distaccata, senza fare leva sull’emotività dei clienti.

Il blog, adoperato strategicamente, contribuisce a diffondere le storie, instaurando un rapporto con il lettore.