Skip to content

Cosa Sono i Prestiti a Tasso Zero

Quando si parla di finanziamento a tasso zero, si fa riferimento ad un prestito che non viene aggravato da interessi. Questi prestiti agevolati vengono erogati dallo Stato o dalle Regioni e nascono, in linea di massima, come sostegno economico ad attività lavorative.
Adesso alcune banche ed istituti di credito si sono messe nelle condizioni di proporre, anche loro, dei prestiti a tasso zero, dove gli interessi sono nulli.

In genere si usufruisce di questa possibilità, quando si acquistano dei beni di consumo come un elettrodomestico, un personal computer, un cellulare o la macchina. Come è possibile che una finanziaria concede un prestito senza guadagnarci qualche cosa? Il negozio sarà colui che pagherà gli interessi alla finanziaria, dopo aver, ovviamente, aumentato il prezzo di partenza dell’oggetto o del bene in questione.
Può sembrare una sorta di truffa, ma anche il negozio deve guadagnare qualche cosa.

Non sempre il Finanziamento a Tasso Zero è a zero spese. Vanno, infatti, considerati alcuni parametri che determinano gli interessi finali. Tra le varie voci da verificare, prima di effettuare un acquisto a rate, sono il Tan ed il Taeg.

Se il prodotto viene pubblicizzato come un oggetto acquistabile con questo tipo di prodotto finanziario, bisogna vedere se il tasso è riferito al Tan o al Taeg. In genere si riferisce al Tan, mentre il Taeg ha il suo valore economico. Nel Taeg sono compresi tutti i costi di apertura della pratica di finanziamento, le spese di istruttoria e alcune assicurazioni che si debbono accettare obbligatoriamente.
In linea di massima è difficile che questo prestito sia totalmente senza spese.
Anche quando si chiede un mutuo per l’acquisto di una casa, oppure una cessione del quinto dello stipendio o dei prestiti agevolati, bisogna verificare i valori, in percentuale, del Tan e del Taeg.

Ricordatevi che il Taeg difficilmente sarà pari a zero, visto che all’interno sono comprese tutte le spese. Al limite, qualche banca, può scegliere di non applicare lo Spread ovvero il suo guadagno. Questa possibilità, in genere, si verifica solo se il prestito è di piccola entità e la restituzione avviene in poche rate.