Skip to content

Cosa Sono i Prestiti per i Protestati

Per Prestiti a Protestati si intendono quelle forme di mutuo che vengono concesse a soggetti che, in passato, abbiano avuto problemi con i pagamenti delle rate di finanziamenti e mutui, essendo quindi iscritti nella lista dei “Cattivi Pagatori” o essendo considerate, dalle banche o dagli istituti di credito “Protestati“.
Per poter accedere ad un Prestito a Protestati sono però necessarie particolari e determinate garanzie e condizioni, il soggetto che viene infatti considerato “Protestato” avrà grosse difficoltà ad accedere ad un nuovo finanziamento, questo non solo per se stesso, ma anche per i componenti della sua famiglia, anche essi infatti verranno considerati protestati, le banche hanno inoltre regole particolarmente ferree nei confronti dei cattivi pagatori, riuscire quindi ad ottenere un prestito in queste condizioni è sicuramente difficile, ma non impossibile.
Anche i protestati possono però accedere ad un prestito, in particolar modo richiedendo un Prestito con Cessione del Quinto dello Stipendio, si tratta infatti di una forma di finanziamento molto vantaggiosa e sicura per le banche e gli istituti di credito, in quanto consente di trattenere ogni singola rata del mutuo direttamente dallo stipendio del soggetto richiedente, eliminando in questo modo il presentarsi di eventuali inadempienze.

Il soggetto Protestato, ovvero colui che ha avuto problemi di inadempienza o di ritardi nel pagamento delle rate di restituzione di un finanziamento, incontreranno sicuramente importanti difficoltà al momento di richiede un altro finanziamento, in primo luogo perché iscritti nella lista dei “protestati” nella banca dati di tutte le banche, in secondo luogo perché la condizione di protestato non gli permetterà di accedere alle tradizionali forme di finanziamento, in quanto le banche richiederanno garanzie maggiori e differenti.
Il Finanziamento a Protestati si presenta quindi come un finanziamento appositamente studiato per offrire ai protestati la possibilità di poter richiedere un prestito per altre necessità, le garanzie richieste sono però molto rigide ed anche nelle modalità di restituzione si registrano tempi e modi sicuramente più rigidi.
Principalmente il finanziamento a protestati si presenta come finanziamento con cessione del quinto, per il quale la banca trattiene direttamente dalla busta paga del soggetto richiedente la somma necessaria a saldare ogni singola rata, somma che per legge non deve però superare la quinta parte dello stipendio.

Prestiti a Dipendenti Protestati
Durante il periodo di restituzione di un finanziamento, quello per intenderci stabilito dal Piano di Ammortamento, può succedere che un dipendente che abbia richiesto il prestito si trovi nella difficile condizione di non riuscire a restituire, nei tempi e nelle modalità stabilite il capitale ottenuto, venendo quindi iscritti nelle liste, di ogni banca, dei Cattivi Pagatori e dei Protestati, con notevoli difficoltà, in futuro, a richiedere ed ottenere un eventuale nuovo finanziamento.
Il prestito a Dipendenti Protestati diventa una importante soluzione per tutti i dipendenti, privati, pubblici o statali che in passato abbiano avuto problemi nella restituzione di un finanziamento, si tratta infatti di un prestito per la cui concessione la banca si assicura con garanzie ancora più specifiche e dure del normale, evitando in maniera sicura eventuali inadempienze.
Per questa ragione un Prestito a Dipendenti Protestati assume le caratteristiche di un Prestito con Cessione del Quinto, ovvero di un prestito per il quale si autorizza la banca che lo concede a trattenere direttamente dalla busta paga del soggetto richiedente, fino alla quinta parte dello stipendio.

Prestiti a Protestati Autonomi
Anche i lavoratori autonomi, naturalmente, possono avere problemi con finanziamenti e prestiti, quindi ritardi nel pagamento delle rate di restituzione, oppure problemi legati ad inadempienze, in questi casi il risparmiatore viene iscritto, nelle banche dati delle principali filiali bancarie, nella lista dei Protestati, ovvero di coloro che non sono considerati affidabili nella restituzione di un finanziamento, questa etichetta creerà loro non pochi problemi qualora, in futuro avessero la necessità di richiedere un nuovo prestito.
I Prestiti a Protestati Autonomi sono forme di finanziamento che possono essere richiesti da tutti coloro che hanno avuto problemi riguardo la restituzione di un capitale ottenuto per mezzo di un finanziamento, si tratta di un prestito che deve essere rimborsato per mezzo di cambiali, che vengono firmate, al momento della stipula del contratto di finanziamento, direttamente nella filiale bancaria, assicurando in questo modo la restituzione del capitale ottenuto.
I Prestiti a Protestati Autonomi rappresentano una buona soluzione per quei risparmiatori che in passato abbiano avuto problemi con i pagamenti, con ritardi o inadempienze.

Prestiti a Protestati con Cambiali
Il Prestito a Protestati con Cambiali è una forma di finanziamento nata appositamente per quei risparmiatori che, durante passati finanziamenti e prestiti, abbiano avuto problemi di ritardi e inadempienze e per questo siano stati iscritti nelle liste dei Cattivi Pagatori, Protestati e Pignorati, una volta inseriti in queste liste è infatti pressoché impossibile riuscire ad accedere ad un nuovo finanziamento.
Attraverso il Prestito a Protestati con Cambiali, il soggetto richiedente, anche se ha avuto in passato problemi di inadempienze, può nuovamente accedere ad un nuovo finanziamento con la garanzia, fondamentale per la banca, della completa restituzione del capitale fornito in prestito, imponendo come requisito fondamentale la firma di cambiali bancarie da firmare direttamente in agenzia al momento della stipula del contratto di finanziamento.
Le cambiali rappresenteranno, al momento della restituzione del capitale ottenuto, le tradizionali rate che vengono applicati ai normali finanziamenti, l’assicurazione fondamentale della banca di non incappare in ritardi e inadempienze.

Carta di Credito Protestati
Per i soggetti Protestati, ovvero per tutti coloro che hanno avuto problemi nella restituzione delle rate mensili del finanziamento, con ritardi o inadempienze, è molto difficile poter richiedere un nuovo finanziamento o un prestito, ma la situazione diventa difficile anche quando decide di richiedere una Carta di Credito.
Essendo, per definizione, la Carta di Credito, una carta con la quale il soggetto può pagare, fino al limite di scoperto stabilito con la banca, ed essendo realmente prelevati i soldi alla fine del mese e non per ogni singolo acquisto, il Protestato non diventa la figura ideale al quale concedere una carta di questo genere, non avendo poi la sicurezza che la cifra spesa venga realmente restituita.
Una soluzione ideale e consona per i soggetti che siano riconosciuti da banche ed istituti di credito come Protestati, è sicuramente la richiesta di una Carta Prepagata, ovvero una carta che prevede il versamento anticipato della somma che vi viene inserita, direttamente dal soggetto richiedente, si tratta di una carta che viene emessa sia dalle banche che dalle poste, esistono varie tipologie di queste “Carte Prepagate” (questo il nome specifico), quindi nominative o anonime, naturalmente, entrambe queste carte sono dotate di limiti di spesa, limiti determinati dalla quantità di liquidi che il soggetto richiedente vi ha inserito.
La Carta Prepagata si presenta quindi, per i soggetti Protestati, come un’ottima alternativa alle classiche Carte di Credito, essendo facile da ottenere e potendo utilizzarla sia per pagare conti di vario genere, sia per prelevare denaro dagli sportelli abilitati. Per maggiori dettagli è possibile leggere questa guida su Iprotestati.com.

Prestiti a Pignorati
Come per i Cattivi Pagatori e per i Protestati, anche per i Pignorati è sicuramente difficile riuscire ad ottenere un nuovo finanziamento, in quanto le banche conoscono le precedenti caratteristiche del pagatore e mal volentieri concedono prestiti a chi, in passato ha avuto importanti problematiche legate ad inadempienze e ritardi nei pagamenti.
Esiste comunque, anche per queste categorie di cittadini, la possibilità di accedere ad un nuovo finanziamento, naturalmente previa presentazione di garanzie molto più dure e specifiche che per tutti gli altri prestiti richiedibili in condizioni normali, le banche richiedono infatti conferme ed assicurazioni riguardo la restituzione del capitale investito, considerando soprattutto i precedenti del soggetto richiedente.
Tra i principali Prestiti richiedibili dai Pignorati ci sono il Prestito con Cessione del Quinto, ovvero un prestito che, al momento della restituzione permetterà alla banca di trattenere dalla busta paga del soggetto richiedente la somma di ogni singola rata, somma che deve sempre rimanere al di sotto della quinta parte dello stipendio, oppure il Prestito Cambializzato, ovvero quel prestito che viene restituito per mezzo del pagamento di cambiali bancarie.